Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

SISMA, UN ANNO DOPO: UNA GIORNATA DI RICORDO E RIFLESSIONE


A un anno dal sisma del 24 agosto 2016 il presidente, Nicola Zingaretti, ha partecipato alle funzioni religiose in ricordo delle vittime che si sono tenute ad Amatrice, Cittareale e Accumoli

24/08/2017 - 

Una giornata di ricordo, commemorazione e riflessione. A un anno dal terremoto che ha colpito il Centro Italia e anche il Lazio, le comunità dei Comuni colpiti si sono riunite in momenti di preghiera e raccoglimento per ricordare le vittime ed essere vicini alle rispettive famiglie. Le funzioni religiose, officiate dal vescovo di Rieti, Domenico Pompili, si sono tenute questa mattina ad Amatrice, nel pomeriggio a Cittareale e in serata ad Accumoli.

“Oggi è il giorno del ricordo, il momento per stringerci ai nostri concittadini e alle famiglie che stanno tornando qui dove sono nate e cresciute. Restituiremo nuova vita a questa terra, non è solo un impegno di governo, ma un impegno etico prima di tutto”- parole del presidente, Nicola Zingaretti, che ha partecipato alle celebrazioni religiose di questa giornata di commemorazione, e che ha aggiunto: oggi tra Amatrice e Accumoli abbiamo consegnato oltre 500 case, entro fine mese saranno oltre 600, e intanto riprendono ad aprire le attività commerciali. La strada è ancora lunga ma la cosa importante è che una giornata drammatica come quella di oggi sia insieme la giornata del ricordo ma anche della voglia di non mollare, perché questo che tiene accesa la speranza"- ha detto ancora Zingaretti.