Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

SVILUPPO: REGIONE LAZIO PRESENTE AL GREEN MED SUMMIT

Il Green Med Summit è un progetto che intende avvicinare le imprese tecnologiche italiane al mercato israeliano. La delegazione è composta da circa 30 aziende operanti nei settori high tech più interessati a collaborazioni con Israele. Metà delle imprese provengono dal Lazio grazie al sostegno della Regione Lazio

13/09/2017 - La Regione presente alla missione istituzionale e imprenditoriale nell'ambito del Green Med Summit, progetto che intende avvicinare le imprese tecnologiche italiane al mercato israeliano. La delegazione è composta da circa 30 aziende operanti nei settori high tech più interessati a collaborazioni con Israele: trattamento acque ed efficientamento energetico ma anche ICT, cyber security, ecc.

Metà delle imprese provengono dal Lazio grazie al sostegno della Regione, che ha portato nella 'start up nation' per eccellenza anche alcune start up innovative. Il Green Med Summit, organizzato da Green Hill Advisory e dalla Cukierman&Co Investment House, ha ricevuto il sostegno del Ministero dell'Ambiente e la collaborazione di Unindustria.

Nel corso della giornata, una sessione specifica è stata dedicata proprio alle aziende laziali e alla loro presentazione a rappresentanti di fondi di investimento e venture capitalists israeliani. La missione si concluderà domani con la visita al Weizmann Istitute of Science, la più prestigiosa istituzione israeliana nel campo della ricerca e una delle più importanti al mondo.

“La significativa partecipazione di imprese piccole, medie e grandi cosi come di start up innovative a questo evento lo conferma - ha affermato l'Assessore allo Sviluppo Economico e Attività Produttive della Regione Lazio, Guido Fabiani, che ha aggiunto: Israele con il suo avanzato sistema di trasferimento tecnologico e un'industria del venture capital tra le più sviluppate al mondo, è l'ambiente ideale per presentare un'azione che mette a disposizione 56 milioni di euro per il cofinanziamento di fondi di venture capital che decidano di operare ed investire nel Lazio. I fondi di investimento possono manifestare il proprio interesse entro il 29 settembre”- ha detto ancora Fabiani.

“Siamo orgogliosi di aver coinvolto in questo progetto così tanti attori del territorio: nostre importanti associate come Terna, Almaviva, presente tramite il direttore generale Antonio Amati, vicepresidente della Sezione IT di Unindustria ed Enel, di cui saremo ospiti nel loro incubatore a Tel Aviv, ma anche PMI e le istituzioni centrali e locali”- così il presidente della Piccola Industria di Unindustria e delegato all'Internazionalizzazione, Gerardo Iamunno.