Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

DIFESA DEL SUOLO: IN ARRIVO RISORSE PER LA SICUREZZA IDRAULICA DI ROMA

Foto_roma

I lavori, inseriti nel programma dell’annualità 2018, riguarderanno la pulizia dei fossi e dei canali attraverso la rimozione degli ostacoli, naturali e non, che impediscono il corretto deflusso dell’acqua. Tutto ciò al fine di prevenire il rischio sempre più ricorrente di allagamenti ed esondazioni in occasione di eventi metereologici di maggiore intensità

17/10/2018 - Dieci milioni di euro per garantire la sicurezza idraulica nel Comune di Roma. E’ stato approvato oggi dal Comitato Interistituzionale permanente dell’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Centrale, di cui la Regione Lazio fa parte, il piano di interventi per la manutenzione straordinaria di 178 chilometri di reticolo idrografico secondario nell’area urbana della Capitale.

I lavori, inseriti nel programma dell’annualità 2018, riguarderanno la pulizia dei fossi e dei canali attraverso la rimozione degli ostacoli, naturali e non, che impediscono il corretto deflusso dell’acqua. Tutto ciò al fine di prevenire il rischio sempre più ricorrente di allagamenti ed esondazioni, con conseguenti danni alle abitazioni, alle infrastrutture e alle attività produttive, in occasione di eventi metereologici di maggiore intensità.

“Gli interventi approvati oggi dimostrano l’attenzione che la Regione Lazio riserva alla tutela del territorio, con l’obiettivo di ridurre al minimo il rischio idraulico, prevenendo così danni alle persone e all’ambiente. Al di là delle operazioni necessarie e urgenti, che accogliamo con favore, da effettuare  nell’area urbana di Roma, abbiamo colto l’occasione per evidenziare la diffusa criticità presente su tutto il territorio regionale - parole di Mauro Alessandri, assessore ai Lavori Pubblici e Tutela del Territorio, mobilità della Regione Lazio, che ha aggiunto: è necessario, in tempi rapidi, un confronto anche con l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale, dalla quale abbiamo già ottenuto ampie rassicurazioni, per definire gli interventi di natura manutentiva sul bacino idrografico del sud del Lazio, con particolare riferimento alla Provincia di Frosinone”.