Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

RIFIUTI; ZINGARETTI A RAGGI: A COMUNE SPETTA INDIVIDUAZIONE SITO DI CONFERIMENTO

Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha inviato questa mattina una lettera al sindaco di Roma, Virginia Raggi in merito alla questione dei rifiuti. Qui di seguito il contenuto

21/11/2019 - Il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti ha inviato questa mattina una lettera al sindaco di Roma, Virginia Raggi in merito alla questione dei rifiuti.
Qui di seguito il contenuto.

“Gentile Sindaca, in riscontro alla sua comunicazione mi corre l’obbligo di informarla che il vigente quadro normativo e in particolare l’art. 198 D.lgs. 152/2006, prevede che i Comuni nel concorrere alla disciplina dei rifiuti stabiliscano, tra l’altro, tutte le misure che assicurino la tutela igienico-sanitaria in tutte le fasi della gestione dei rifiuti: le modalità del servizio di raccolta e trasporto; le modalità di conferimento della raccolta differenziata e del trasporto dei rifiuti urbani nonché le misure necessarie ad ottimizzare le forme di conferimento, ivi inclusa la scelta del sito di conferimento. La competenza a individuare un sito alternativo di conferimento per le 1000 tonnellate/giorno conferite nel sito di Colleferro è di piena responsabilità della Sua amministrazione, così come la pianificazione dei flussi di distribuzione”, si legge nella lettera.

“Le circostanze che solo oggi appaiono allarmare l’Amministrazione Capitolina e AMA S.p.a. diventeranno una concreta realtà a partire dal 2 gennaio 2020. Il tragico incidente occorso nella discarica di Colleferro, purtroppo, evidenzia di fatto quanto stiamo rappresentando da mesi in ogni sede, ossia uno scenario molto preoccupante che, senza interventi strutturali da parte dell’Amministrazione capitolina e di AMA S.p.a., determineranno seri problemi igienico-sanitari in tutta la città, contribuendo a perpetuare uno stato emergenziale non più ammissibile – conclude il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti nella missiva.

 In questo contesto è di tutta evidenza che Roma Capitale abbia disatteso le specifiche previsioni dettate dall’art. 200 D.lgs. 152/2006 che prevedono la possibilità per i Comuni di proporre diverse individuazioni rispetto agli ambiti territoriali ottimali definiti nel Piano regionale di gestioni rifiuti; circostanza, quest’ultima, più volte rappresentata e rimasta inascoltata e inattuata.  La Regione, ancora una volta, nell’assolvimento dei suoi compiti, sta intervenendo nel ripristinare, seppur per il lasso temporale rimasto, il funzionamento dell’impianto di Colleferro che richiederà comunque 3/4 giorni. Sto seguendo da vicino gli interventi che si stanno ponendo in essere e sarà mia cura comunicare, non appena possibile, la riapertura del sito”.