Sei in: Home \ sala stampa \ dettaglio notizia

  

  

AL VIA INTERVENTI DI RIQUALIFICAZIONE NEI COMPLESSI ATER DEL TIBURTINO III

atertiburtino

Inaugurato questa mattina il riavvio del cantiere che porterà al completamento di una serie di interventi nel quartiere Tiburtino III: i lavori prevedono la ristrutturazione di 10 alloggi, il completamento della scala O, la realizzazione di un ascensore esterno e le sistemazioni esterne dell’intero lotto con l’obiettivo di migliorare anche le prestazioni energetiche degli edifici

28/05/2020 - Il Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, l’assessore regionale alle Politiche abitative Massimiliano Valeriani e il direttore generale di Ater Roma Andrea Napoletano hanno inaugurato questa mattina il riavvio del cantiere che porterà al completamento di una serie di interventi nel quartiere Tiburtino III.

In particolare, i lavori prevedono la ristrutturazione di 10 alloggi, il completamento della scala O, la realizzazione di un ascensore esterno e le sistemazioni esterne dell’intero lotto con l’obiettivo di migliorare anche le prestazioni energetiche degli edifici. Le opere di ammodernamento avranno una durata di un anno per concludersi a luglio 2021.

Il piano di interventi include anche l’eliminazione delle barriere architettoniche nel lotto 17 di via Venafro, con la realizzazione di 12 ascensori esterni. I lavori sono finanziati dalla Regione con un investimento di oltre 2,5 milioni di euro e partiranno a settembre 2020, al termine delle procedure di aggiudicazione della gara d’appalto. A questi seguiranno poi gli interventi di rifacimento dei cappotti termici con un investimento di ulteriori 2,5 milioni di euro.

Il programma di rigenerazione urbana nel quadrante del Tiburtino III prevede anche la costruzione di un playground, un’area verde attrezzata con parchi gioco per bambini e percorsi fitness per adulti, che rappresenta il frutto di un progetto partecipato con i residenti del quartiere.

Gli interventi fanno parte del Piano triennale di edilizia residenziale pubblica lanciato lo scorso anno con un finanziamento regionale di circa 70 milioni di euro per la realizzazione di oltre 700 nuovi alloggi nella città di Roma. Nel primo anno sono già stati investiti quasi 15 milioni di euro con la consegna di circa 30 appartamenti, mentre nei prossimi mesi saranno ultimati altri 120 nuovi alloggi.

“Dopo venti anni di stallo, grazie ad un finanziamento della Regione Lazio di circa 1,5 milioni di euro può ripartire l’intero programma di riqualificazione dei complessi Ater di via Tagliacozzo 3 -  ha spiegato il Presidente Zingaretti - Ancora una volta abbiamo rimesso in moto un sistema che si era inceppato, saranno avviati lavori di riqualificazione e rigenerazione importanti sempre all’insegna della sostenibilità ambientale e per una migliore fruizione da parte dei cittadini. Con questo intervento – ha concluso Zingaretti – continua l’impegno della giunta regionale nei confronti delle periferie della Capitale. Il piano straordinario degli interventi finanziati dalla Regione Lazio in questi anni è indirizzato soprattutto verso le case popolari, verso quelle periferie che non dobbiamo assolutamente abbandonare, ma che anzi dobbiamo valorizzare, restituendo loro vivibilità e dignità”.

“Abbiamo avviato a Roma il più grande Piano di edilizia pubblica sostenibile degli ultimi 30 anni. Un programma di rigenerazione urbana già interamente finanziato, che non comporterà nuovo consumo di suolo e consentirà di realizzare interventi di riqualificazione in 14 grandi progetti di edilizia residenziale nelle periferie della città: non solo al Tiburtino III, ma anche a Cesano, Torrevecchia, Primavalle, Ponte di Nona, Laurentino 38, Tor Vergata, Corviale e Ostia, insieme a numerose opere di ammodernamento dei complessi Ater, come a Torre Maura, Tor Sapienza e in altri quartieri della capitale. Una risposta concreta per sostenere il diritto alla casa e il miglioramento degli standard abitativi”, ha dichiarato Massimiliano Valeriani, assessore alle Politiche abitative della Regione Lazio.

“Grazie ai finanziamenti regionali Ater sta dando impulso alla propria capacità di progettazione e di esecuzione di interventi spesso rimasti fermi e incompiuti, come quelli a Tiburtino III, attesi da decenni. In sicurezza, ma a pieno ritmo stiamo facendo ripartire tutti i cantieri. Il piano industriale dell’azienda per i prossimi anni, inoltre, prevede massicci interventi sulle manutenzioni, con investimenti per circa 60 milioni”, ha concluso Andrea Napoletano, direttore generale di Ater Roma.