Sei in: Home \ sanita' \ sala stampa \ dettaglio notizia

SANITÀ: INAUGURATO ANCHE IL NUOVO PRONTO SOCCORSO DEL GEMELLI


Il pronto soccorso pediatrico, i nuovi percorsi dedicati alle emergenze e urgenze e agli infettivi gravi: anche al Gemelli tante novità per rimettere al centro le persone e rendere più veloce, più efficiente e più umano il sistema di presa in carico, assistenza e cura dei pazienti. I lavori sono stati conclusi in tempi record in 139 giorni

04/12/2015 -  

Oggi il presidente, Nicola Zingaretti, ha visitato il nuovo pronto soccorso del Gemelli di Roma: i lavori, in vista del Giubileo, sono stati consegnati in 139 giorni.

Ecco gli interventi più importanti portati avanti al Gemelli:

Il Pronto Soccorso Pediatrico, di nuova realizzazione, dispone di una Camera Calda dedicata, Area Triage e Sala d’Attesa, una sala visita e una sala visita per pazienti infettivi e 2 posti letto OBI.

Pronto soccorso ed emergenza-urgenza. L’ingresso delle ambulanze e delle auto private alla camera calda del DEA del Gemelli è previsto con un percorso di facile accesso per favorire il deflusso dall’area di emergenza.

Le caratteristiche principali del nuovo dea e pronto soccorso. Percorsi dedicati per i casi più gravi (i codici rossi e gialli), un nuovo pronto soccorso per i pazienti pediatrici e per gli infettivi gravi; strutture a misura di paziente, che si vanno ad aggiungere a quella già operativa da qualche mese per le donne in gravidanza; inoltre un’area dedicata alle Maxi Emergenze con un piano di gestione che permette la rapida trasformazione degli spazi e delle attività in caso di straordinarie necessità.

Ampie sale di cura per codice di accesso. L’Area a Maggiore Intensità, codici Gialli e Rossi, per i casi di particolare criticità e instabilità clinica, l’Area a Minore Intensità, codici Bianchi e Verdi, dove si effettua la visita medica dei codici a minore priorità, che costituiscono tuttavia la maggior percentuale di pazienti visti in un pronto soccorso, e l’area per l’Osservazione temporanea, denominata OBI, con 12 postazioni che accoglieranno pazienti che necessitano di uno stazionamento in pronto soccorso finalizzato alla conclusione delle indagini diagnostico-terapeutiche in fase di dimissione.

I numeri del cantiere. Il nuovo Pronto Soccorso del Gemelli è stato realizzato nel tempo record di 139 giorni lavorativi, festività comprese: inizio lavori lo scorso 18 giugno, fine lavori il 4 dicembre 2015. 60 le maestranze impegnate in un doppio turno di cantiere (7-16; 16-24); 320 le ore di lavoro notturne e 40 giorni di lavoro nei fine settimana; 15 i tecnici impegnati tra ingegneri e architetti e altri specialisti.

“Oggi è una giornata importante – è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: oltre a questa struttura che fa circa oltre 80 mila accessi l'anno, il Gemelli, che ha totalmente rivisto l'area accoglienza con strumenti moderni e costruendo un pronto soccorso pediatrico, si sta concludendo la fase della chiusura dei cantieri Giubilari".