Sei in: Home \ sanita' \ sala stampa \ dettaglio notizia

SANITA’: SERVIZI MIGLIORI E PIU’ EFFICIENZA ANCHE AL SAN FILIPPO NERI

San_Filippo_Neri

Strutture migliori e attrezzature all’avanguardia anche per il San Filippo Neri: la Regione è intervenuta con finanziamento di 1,056 milioni. Ambienti più grandi e razionali nel pronto soccorso, più comfort per pazienti e accompagnatori

07/12/2015 - Conclusi i lavori anche al San Filippo Neri, un altro degli ospedali su cui è intervenuta la Regione:  grazie al finanziamento di 1,056 milioni di euro previsto nel programma regionale di adeguamento della rete dell’emergenza della città di Roma in vista del Giubileo straordinario è stato possibile ampliare e migliorare la struttura e le attrezzature in dotazione al P.S. del San Filippo Neri:

Pronto soccorso: ambienti più grandi e razionali per garantire un maggiore comfort per i pazienti e per il lavoro degli operatori. Tra l’altro abbiamo anche aumentato i posti letto da destinare a osservazione breve intensiva e Holding Area, che passano da 13 a 26 postazioni con possibilità di aumento in caso di maxi emergenza. L’investimento è stato di 453.009,50 Euro.

Miglioramento del comfort per i pazienti e gli accompagnatori: sono stati realizzati  ambienti di grandi dimensioni per evitare il posizionamento di pazienti nel corridoio e per garantire la privacy. Migliorato anche il comfort dei familiari ed accompagnatori che possono accomodarsi presso le due sale di attesa esterne, dotate di un totem informativo che fornisce in tempo reale notizie sulla fase di percorso che i loro congiunti stanno effettuando all’interno del pronto soccorso. Migliorati, tra l’altro, anche i servizi per gli utenti diversamente abili che erano in precedenza carenti.

Potenziamento delle apparecchiature: per migliorare l’assistenza ai pazienti dì maggior gravità sono stati acquistati monitor, defibrillatori, ventilatori e strumenti per il controllo dei parametri vitali per una spesa complessiva totale di 603.570,00 euro.

Più personale.  La Asl Roma E ha beneficiato di deroghe per 9 dirigenti medici a tempo determinato e 27 unità di comparto a tempo determinato. Per garantire la copertura del fabbisogno legato al Giubileo Straordinario, questo personale si muoverà a seconda delle necessità.  A fine 2014 sono state concesse due deroghe per due medici che sono arrivati ora in pronto soccorso a tempo indeterminato e 1 mobilità.

“L'Ospedale San Filippo Neri: mantenuti gli impegni, non ha chiuso e si riprende a investire" – è il commento, su Twitter, del presidente, Nicola Zingaretti.