Sei in: Home \ sanita' \ sala stampa \ dettaglio notizia

SANITA’, UNA NUOVA FASE DI INVESTIMENTI

Agenas

Una bella novità che si aggiunge alle altre azioni messe in campo in questi mesi.  Si tratta in totale di 340 milioni per 150 interventi tra cantieri e rinnovamento tecnologico.  Il piano coinvolge tutte le aziende, irccs, aziende ospedaliere e universitarie.

28/06/2016 - Una nuova fase di investimenti per la sanità del Lazio. Partono 25 nuovi cantieri in aggiunta agli 87 già programmati. Una bella novità che si aggiunge alle altre azioni messe in campo in questi mesi. 

340 milioni per 150 interventi tra cantieri e rinnovamento tecnologico. In particolare le risorse verranno investite in questo modo:
  • 35 milioni di euro per rendere più funzionali e moderni tutti i pronto soccorso degli ospedali romani in occasione del Giubileo. Tutti i cantieri sono stati chiusi nei tempi previsti.
  • 12 milioni e 400 mila recuperati con una manovra di recupero all’evasione dei ticket sanitari: le risorse sono state destinate alla ristrutturazione dei pronto soccorso degli ospedali delle province e all’acquisto di nuove apparecchiature.
  • 9 milioni per mettere a norma gli impianti antincendio
  • 264 milioni di risorse da parte del ministero della salute: si tratta di risorse legate all’ex articolo 20 della legge nazionale sui fondi per l’edilizia sanitaria e bloccate da anni a causa del piano di rientro.
  • 5 milioni e 500 mila euro per la realizzazione di 10 Case della Salute
  • 12 milioni e 200mila del nuovo piano di interventi di manutenzione straordinaria e di acquisto di tecnologie
Il piano coinvolge tutte le aziende, irccs, aziende ospedaliere e universitarie. 

Ecco in particolare tutti gli interventi previsti:

Asl Roma 1: 1 milione e 390mila euro
  • messa a norma impianti elettrici del Centro Salute della donna e del Bambino Ospedale Sant’Anna (175mila euro);
  • riqualificazione spazi SRAIT del Nuovo Regina Margherita e rifacimento impianti elettrici (229mila euro);
  • Dipartimento di Salute Mentale di via Palestro, 39 (116mila euro);
  • Punto nascita Ospedale S. Spirito (290mila euro);
  • Nucleo Degenze Area Medica Ospedale S. Spirito (580mila euro).
Asl Roma 2: 1 milione e 400mila euro
  • di questi, 800mila saranno impegnati per interventi di manutenzione straordinaria e messa a norma vari reparti degli ospedali Pertini, S. Eugenio e CTO,
  • per la messa a norma di vari presidi territoriali il finanziamento è di 600mila euro.
Asl Roma 3: 750 mila euro
  • per la manutenzione straordinaria e messa a norma dell’ospedale Grassi di Ostia
Asl Roma 4: 460 mila euro
  • ampliamento della sala di attesa e la realizzazione di spazi per l’OBI nel DEA dell’Ospedale S. Paolo di Civitavecchia con un impegno finanziario di 370mila euro
  • 90mila euro sono destinati alla realizzazione di due posti letto aggiuntivi nel Servizio Psichiatrico di Diagnosi e Cura (SPDC) SPDC dello stesso ospedale.
Asl Roma 6: 700mila euro
  • 300 mila euro per gli ospedali riuniti di Anzio-Nettuno
  • 250mila saranno utilizzati per la manutenzione straordinaria e messa a norma del Poliambulatorio di Pomezia
  • 150mila euro per la messa norma dell’ospedale di Frascati.
Asl di Viterbo: 780mila euro
  • 366mila euro servono per la sostituzione del montalettighe all’ospedale Belcolle
  • 414mila euro sono destinati alla manutenzione straordinaria del reparto di radiologia.
Asl di Frosinone: 950mila euro
  • 700mila euro per i lavori di rifacimento pavimentazioni, viabilità e segnaletica dell’Ospedale di Frosinone, Casa della Salute di Pontecorvo e Poliambulatorio di Cassino per un importo
  • 250mila sono destinati alla manutenzione straordinaria di tetti e terrazzi degli ospedali di Sora e Frosinone.
Asl di Rieti: 500mila euro
  • 100mila euro per la sostituzione dei pavimenti in vinil-amianto in vari presidi.
  • 300mila euro per il nuovo collettore idronico dell’Ospedale S.C. De Lellis
  • 100mila euro per l’ampliamento della rete passiva aziendale comprensiva di alimentazione elettrica per terminali e monitor Complessivamente Rieti avrà 500mila euro.
Asl di Latina: 860mila euro
  • 350mila euro per la manutenzione Straordinaria per il Poliambulatorio EX INAM Palazzo Celli a Latina;
  • 510mila euro per la manutenzione straordinaria del trattamento delle acque reflue dell’Ospedale di Formia.
"Confermiamo oggi che la fase della distruzione della sanità è finita e siamo nella fase della ricostruzione. Siamo nella fase in cui è finita l'ossessione dei tagli e siamo nella fase degli investimenti- lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: oggi stanziamo altri 12,2 milioni di euro per l'edilizia sanitaria per interventi nei reparti, nelle tecnologie, nell'acquisto di macchinari, nella messa a norma, nel rifacimento di luoghi negli ospedali e nella rete sanitaria che da anni non vedevano un centesimo di investimento. Mi sento di dire a tutti i cittadini che è dura, ma ce la stiamo facendo. I conti sono in ordine e finalmente torniamo a investire per la qualità della vita dei cittadini del Lazio"- ha detto ancora Zingaretti.