Sei in: Home \ sanita' \ sala stampa \ dettaglio notizia

SANITA’: UN NUOVO POLIAMBULATORIO PER I CITTADINI A MARTA


Da oggi anche in questo territorio in provincia di Viterbo i cittadini hanno un punto di riferimento nei fine settimana e nei festivi per i casi meno gravi, così non dovranno recarsi per forza al Pronto soccorso

02/12/2016 - Un nuovo poliambulatorio a Marta, in provincia di Viterbo: un nuovo servizio in un territorio che interessa 6 comuni con un bacino di utenza di 25 mila persone.

Una struttura facilmente accessibile a tutti, che recepisce le esigenze di cura del territorio con servizi di cardiologia, neurologia, diabetologia fisiatria e geriatria. All’inizio del prossimo anno la struttura sarà potenziata con un servizio di cure primarie da parte dei medici di medicina generale e con la presa in carico dei pazienti cronici. La struttura, inoltre, potrà contare sulla presenza di 5 specialisti e 2 infermieri.

Questi i servizi a disposizione all’interno della struttura. Il poliambulatorio inoltre sarà collegato in rete con l'ospedale Belcolle di Viterbo nei casi in cui sia necessario acquisire ulteriori pareri specialistici attraverso gli strumenti della Telemedicina. All'interno del Poliambulatorio, che sarà  dotato anche di un ecografo e di un elettrocardiografo, saranno a disposizione i seguenti servizi: Cardiologia; Neurologia; Diabetologia ed Endocrinologia; Fisiatria; Geriatria.

Una nuova sanità in provincia di Viterbo. Questa novità si inserisce in un intervento a tutto campo che la regione lazio sta facendo per migliorare la sanità in provincia di Viterbo. Un progetto di ricostruzione che abbiamo già avviato e che può contare ora di nuovi finanziamenti e di una serie di obiettivi precisi fissati con il programma operativo 2016-2018, come l’ambufest aperto a Viterbo, le nuove ambulanze, la nuova Casa della Salute a Bagnoregio, i nuovi investimenti su edilizia sanitaria e le nuove assunzioni.

"Fa la differenza quando si parte dai bisogni delle persone e i risultati si vedono - lo ha detto il presidente, Nicola Zingaretti, che ha aggiunto: guai a pensare che i problemi non ci possono fare rispettare il dovere di far rispettare la Costituzione. Qui le istituzioni si sono unite per servire le persone. Questa Ucp non è  solo importante per voi, ma è appunto un pezzo della rete che stiamo ricostruendo dopo nove anni di commissariamento. Questo presidio fa parte di una nuova fase della sanità del Lazio. Le cose cambiano, e cambiano in meglio, perché cambiare non è solo distruggere"- ha detto ancora Zingaretti.