Sei in: Home \ sanita' \ sala stampa \ dettaglio notizia

SANITA': PERCORSI DI CURA SEMPLIFICATI PER LA SALUTE MENTALE DEI MINORI

La Regione ha rivisto i criteri di accesso ai percorsi di cura per la salute mentale nel minore, che rappresentano solo un inizio, un approccio verso un modo di vedere la relazione tra i nostri servizi e le persone alleggerita da tutti i fardelli burocratici che spesso connotano l'operato dei servizi pubblici indipendentemente dal contenuto delle cure

01/02/2017 - Salute mentale minori, va avanti l’impegno della Regione per migliorare i percorsi di cura adottando modelli sempre meno burocratici, più semplificati e facilmente comprensibili dalle persone e dagli utenti. Per questo la Regione ha rivisto i criteri di accesso ai percorsi di cura per la salute mentale nel minore, che rappresentano solo un inizio, un approccio verso un modo di vedere la relazione tra i nostri servizi e le persone alleggerita da tutti i fardelli burocratici che spesso connotano l'operato dei servizi pubblici indipendentemente dal contenuto delle cure.

Un primo esempio e un modello da esportare all'insieme delle attività da offrire alle persone, e a maggior ragione in una fascia di età particolarmente esposta e anche più fragile dal punto di vista della interlocuzione con gli operatori e con i servizi.

“Semplificare è uno dei modi di restituire efficienza alla struttura pubblica, un nostro imperativo e una chiave di lettura per i nostri servizi- parole di Vincenzo Panella, direttore generale della Direzione Salute e Politiche sociali della Regione, che ha aggiunto: semplificare significa evitare ripetizioni inutili. Nel caso di cui stiamo parlando- ha spiegato il direttore- vuol dire non dover ricorrere a doppie o triple ripetizioni di visite. In generale significa non dover ripetere un accertamento, non dover fare diversi passaggi dal medico di base, al Cup, al servizio, poi di nuovo al medico di base, alla cassa ticket. Insomma vuol dire offrire un unico sportello un'unica interfaccia tra il servizio e l'utente"- ha detto ancora Panella.