NUR 06 99 500

Seguici su:

NUR - Numero Unico Regionale 06 99 500

Cerca

PNRR PNC-Avviso pubblico per la presentazione e selezione di progetti di ricerca applicata “salute-ambiente-biodiversità-clima”

Image
Illustrazione di energia verde - Foto di Blue Planet Studio da Adobe Stock

Pubblicato l’avviso del Ministero della Salute per il finanziamento di ricerca applicata con approcci multidisciplinari in specifiche aree di intervento salute-ambiente-biodiversità-clima

Il Ministero della Salute, in attuazione degli interventi individuati nell’ambito del programma “Salute-ambiente-biodiversità-clima” del Piano nazionale per gli investimenti complementari al PNRR, intende promuovere investimenti nella ricerca applicata con approcci multidisciplinari in specifiche aree di intervento salute-ambiente-clima, finanziando progetti rientranti nelle seguenti macroaree:

AREA A - programmi prioritari per il sistema sanitario (8 progetti):

1.    Prevenzione e riduzione dei rischi per la salute legati all'inquinamento dell'aria interna
2.    Prevenzione e riduzione dei rischi per la salute legati all'inquinamento dell'aria esterna
3.    Prevenzione e mitigazione dei rischi per le popolazioni all'interno di aree critiche dal punto di vista ambientale, gestione sicura e sostenibile del suolo e del ciclo dei rifiuti; comunicazione del rischio e approccio di prossimità al cittadino
4.    Accesso universale all'acqua: approvvigionamento idrico e servizi igienico-sanitari gestiti in sicurezza, uso umano sano e riutilizzo dell'acqua, coste, ambienti marini
5.    Prevenzione e riduzione dei rischi fisici (compresi il rumore, le radiazioni ionizzanti e non ionizzanti) e dei rischi associati a prodotti chimici e processi
6.    Riduzione dei rischi diretti e indiretti per la salute umana associati ai cambiamenti climatici
7.    Igiene, resilienza e sostenibilità delle produzioni primarie e delle filiere agroalimentari nel loro complesso rispetto ai rischi ambientali-climatici
8.    Promozione salute-ambiente, clima nelle prime fasi (primi 1000 giorni, infantile e materno-infantile) di vita.

AREA B - programmi che prevedono azioni a elevata sinergia con altre istituzioni/settori (6 progetti):

9.    Prevenzione dei rischi sanitari emergenti associati a cambiamenti ambientali e socio economici, nuove tecnologie, politiche energetiche, trasporti, transizione verde
10.    Salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Il benessere del lavoratore in un’ottica di TWH (Total Worker Health)
11.    Supporto nello sviluppo delle città per ambienti più sani, inclusivi, più sicuri, resilienti e sostenibili
12.    Promozione di scelte orientate verso ambienti naturali, spazi verdi e blu
13.    Promozione della digitalizzazione dei sistemi ambiente-clima e sanitario, a supporto di analisi e comunicazione sui rischi
14.    Ricerca applicata per la valutazione dell'impatto sulla salute dei rischi ambientali.

Dotazione finanziaria
La dotazione finanziaria disponibile per il presente investimento è pari a complessivi 21.000.000 euro, da ripartire tra le 14 iniziative nel quadriennio 2022-2026 nel seguente modo:

•    8 programmi rientranti nei progetti di AREA A (da intendersi centrali e prioritari per il sistema sanitario) con € 2.100.000 ciascuno, per un totale di € 16.800.000;
•    6 programmi rientranti nei progetti di AREA B (che prevedono azioni a elevata sinergia con altre istituzioni) con € 700.000 ciascuno, per un totale di € 4.200.000.

Soggetti ammissibili
I soggetti ammessi a presentare la proposta come Capofila/proponente del progetto sono le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano.
Sono considerati ammissibili al riconoscimento del finanziamento previsto dal presente avviso, tramite il Capofila del progetto, come Unità Operative i seguenti Enti:
a)    Aziende Ospedaliere, Aziende Sanitarie Locali e Aziende Ospedaliere Universitarie e altri Enti del SSN tramite le proprie Regioni;
b)    gli Istituti di ricovero e cura a carattere scientifico, pubblici e privati, (IRCCS), gli Istituti zooprofilattici sperimentali (IIZZSS), l’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro (INAIL) e l’Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali (AGENAS);
c)    le Università;
d)    gli Enti di ricerca pubblici;
e)    Enti del Terzo Settore;
f)    Soggetti privati No Profit che rispettano la normativa europea relativa agli Aiuti di Stato "Disciplina comunitaria in materia di aiuti di Stato a favore di ricerca, sviluppo e innovazione" –

I progetti dovranno prevedere il coinvolgimento di almeno tre Regioni, appartenenti alle tre differenti aree geografiche (Nord, Centro, Sud) così da assicurare una rappresentatività del territorio nazionale, in funzione dell’obiettivo di migliorare e soprattutto armonizzare le politiche e strategie messe in atto dal Servizio Sanitario Nazionale.
Tra i requisiti del Bando è richiesto che il progetto preveda che almeno il 40% dell’ammontare del finanziamento disponibile sia riservato a soggetti attuatori che abbiano una stabile organizzazione delle attività di ricerca nelle aree geografiche del Mezzogiorno (Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia) .

I soggetti ammessi a presentare la proposta come Capofila/proponente del progetto, ovvvero le Regioni e le Province autonome di Trento e Bolzano, possono presentare proposte progettuali ricadenti in entrambe le macro-aree indicate all’art. 3 del presente avviso ma inerenti ad una sola delle tematiche ivi previste.

Termini e modalità di presentazione della domanda 
La domanda di ammissione al finanziamento deve essere redatta e corredata dai seguenti allegati:
A.    proposta progettuale, con indicazione delle attività da svolgere e del relativo cronoprogramma, dei costi previsti, degli obiettivi annuali, intermedi e finali e dei risultati attesi (All. 1);
B.    i curricula del personale coinvolto nell’attuazione della proposta progettuale;
C.    copia del mandato di rappresentanza conferito dalle unità operative al Capofila;
D.    modulo del consenso informato sulla privacy, sottoscritto dal Capofila e da ognuna delle unità operative (All. 2);
autodichiarazione relativa al rispetto dei principi previsti per gli interventi del PNC, nonché dichiarazione di impegno al rispetto dei principi di uguaglianza di genere, di incentivo all’occupazione per gli under 36 e per l’occupazione del personale residente nel Mezzogiorno, sottoscritta dal Capofila e da ognuna delle unità operative (All. 3).

PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA ATTRAVERSO LA REGIONE LAZIO COME CAPOFILA/PROPONENTE DEL PROGETTO 
Tutta la documentazione relativa alla domanda di ammissione al finanziamento deve essere trasmessa entro le ore 23.59 del 25 luglio 2022 alla pec:ricercasalute@regione.lazio.legalmail.it per il vaglio della proposta e l’esame della documentazione stessa  ai fini della sottoscrizione a cura del legale rappresentante.
 

Tematica: Salute

I nostri portali di utilità

collegamento al sito salutelazio.it

Portale del sistema sanitario regionale

collegamento al sito visitlazio.com

Visitlazio.com - Portale del turismo

collegamento al sito dati.lazio.it

Il portale Open Data della regione Lazio

Agenzia Regionale Protezione Civile

Il portale dell'Agenzia Regionale Protezione Civile

collegamento al sito lazioeuropa.it

Il portale dei finanziamenti regionali ed europei

Geoportale: Sistema Informativo Territoriale Regionale

Sistema Informativo Territoriale Regionale