NUR 06 99 500

Seguici su:

NUR - Numero Unico Regionale 06 99 500

Cerca

Programma GOL – Obiettivi, beneficiari e percorsi

Gli obiettivi strategici del Programma GOL 

  • Aumentare il tasso di occupazione, facilitando le transizioni lavorative, attraverso interventi personalizzati e assicurando una formazione adeguata;
  • Sostenere le persone e i loro specifici fabbisogni attraverso interventi di politiche attive del lavoro e formazione;
  • Ridurre il divario di competenze, il cosiddetto mismatch;
  • Aumentare la quantità e la qualità dei programmi di formazione dei disoccupati e dei giovani, anche attraverso un investimento sulla formazione continua degli occupati.

I beneficiari del Programma GOL 

Il Programma GOL si rivolge a coloro che affrontano problemi di disoccupazione, crisi lavorativa o svolgono lavori con redditi molto bassi. 

  • Beneficiari di ammortizzatori sociali in costanza di rapporto di lavoro: a legislazione vigente si tratta di quei lavoratori per i quali cioè sia prevista una riduzione superiore al 50 per cento dell’orario di lavoro, calcolato in un periodo di dodici mesi;
  • Beneficiari di ammortizzatori sociali in assenza di rapporto di lavoro: disoccupati percettori di NASPI o DIS-COLL;
  • Beneficiari di sostegno al reddito di natura assistenziale: percettori del Reddito di Cittadinanza;
  • Lavoratori fragili o vulnerabili: giovani di età inferiore ai 30 anni, che non studiano, non lavorano e non seguono un percorso di formazione (NEET), donne in condizioni di svantaggio, persone con disabilità, lavoratori maturi (55 anni e oltre);
  • Disoccupati senza sostegno al reddito: disoccupati da almeno sei mesi, altri lavoratori con minori opportunità occupazionali (giovani e donne, anche non in condizioni fragilità), lavoratori autonomi che cessano l’attività;
  • Lavoratori con redditi molto bassi (working poor): lavoratori il cui reddito da lavoro dipendente o autonomo sia inferiore alla soglia dell’incapienza secondo la disciplina fiscale.

I percorsi GOL 

Gli utenti che aderiscono al Programma GOL saranno inseriti in percorsi specifici e personalizzati.

  • Reinserimento lavorativo: per coloro che sono più vicini al mercato del lavoro sono previsti servizi di orientamento e intermediazione per l’accompagnamento al lavoro;
  • Upskilling: per i lavoratori con competenze spendibili sul mercato del lavoro ma che necessitano di interventi formativi sono previsti aggiornamenti professionali prevalentemente di breve durata;
  • Reskilling: per i lavoratori lontani dal mercato del lavoro e con competenze non adeguate alle richieste, sono previsti interventi di riqualificazione professionale più approfondita;
  • Lavoro e inclusione: nei casi di bisogni complessi, cioè in presenza di ostacoli e barriere che vanno oltre la dimensione lavorativa si prevede, in aggiunta, l’attivazione della rete dei servizi territoriali (a seconda dei casi, educativi, sociali, socio-sanitari, di conciliazione);
  • Ricollocazione collettiva: per i lavoratori coinvolti in situazioni aziendali di crisi è prevista la valutazione delle chances occupazionali sulla base della professionalità posseduta e del contesto territoriale di riferimento al fine di individuare le soluzioni idonee.

Il ruolo dei Centri per l’Impiego 

I beneficiari del Programma GOL saranno presi in carico dal proprio Centro per l’Impiego di riferimento.
Gli operatori accoglieranno gli utenti e daranno loro le prime informazioni sul Programma che prevede le seguenti fasi: 

  • Dichiarazione di Immediata Disponibilità al Lavoro, resa su MyANPAL autonomamente dall’utente o tramite un intermediario (un Centro per l’Impiego o un Patronato) e Profilazione quantitativa (raccolta di dati per valutare il livello di occupabilità degli utenti);
  • Assessment, colloquio per una valutazione professionale relativa a dimensioni quali: coerenza tra aspettative, esperienze pregresse e competenze; disponibilità alla formazione e crescita professionale; disponibilità alla mobilità territoriale; attivazione ed efficacia nella ricerca di lavoro, ecc;
  • Sulla base dell’Assessment svolto, l’utente viene indirizzato a uno dei diversi percorsi previsti dal programma GOL a seconda della distanza dal mercato del lavoro: 
    • Percorso 1: Reinserimento lavorativo 
    • Percorso 2: Upskilling (Aggiornamento) 
    • Percorso 3: Reskilling (Riqualificazione) 
    • Percorso 4: Inclusione sociale
    • Percorso 5: Ricollocazione collettiva 
  • Infine, il beneficiario sottoscriverà il Patto di Servizio/Patto per il Lavoro - ovvero un accordo tra l’utente e il Centro per l’Impiego che regola gli impegni dell’utente stesso e definisce i servizi erogati dal CpI o dal soggetto accreditato individuato - e sarà riconvocato per le attività e gli interventi successivi alla sottoscrizione del Patto che saranno di competenza dei Centri per l’impiego e degli Enti Accreditati ai Servizi per il Lavoro e la Formazione, tenuto conto della tipologia di percorso emerso a valle dell’Assessment.

 

I nostri portali di utilità

collegamento al sito salutelazio.it

Portale del sistema sanitario regionale

collegamento al sito visitlazio.com

Visitlazio.com - Portale del turismo

collegamento al sito parchilazio.it

Portale delle aree naturali protette del Lazio

Agenzia Regionale Protezione Civile

Il portale dell'Agenzia Regionale Protezione Civile

collegamento al sito lazioeuropa.it

Il portale dei finanziamenti regionali ed europei

Geoportale: Sistema Informativo Territoriale Regionale

Sistema Informativo Territoriale Regionale