NUR 06 99 500

Seguici su:

NUR - Numero Unico Regionale 06 99 500

Cerca

Dettaglio del profilo

  • Codice: G1.5
  • Profilo: Istruttore di attività motorie
  • Settore: Servizi di attività ricreative e sportive
  • DESCRIZIONE SINTETICA

    L'Istruttore di attività motorie è un tecnico che definisce ed eroga programmi di attività fisica, di gruppo e personalizzati, rivolti al miglioramento del benessere psicofisico, sulla base di metodi, tecniche e strumenti applicati agli obiettivi, alle caratteristiche fisiche e di disponibilità temporale dei destinatari. Monitora la correttezza esecutiva, valuta il progressivo raggiungimento degli obiettivi e gestisce le relazioni con gli allievi, secondo principi deontologici ed attenzione alle attese ed alle specificità individuali, favorendo la partecipazione e la socializzazione.

     

     
    SISTEMI DI REFERENZIAZIONE
    Sistema di riferimento Denominazione
    EQF [4]
    ADA QNQR [21.01.09] Assistenza di singoli o gruppi nell'attività motoria
    Sistema classificatorio ISTAT [3.4.2.4.0] Istruttori di discipline sportive non agonistiche
    CONOSCENZE (CONOSCERE)
    • Elementi di anatomia umana
    • Elementi di biomeccanica e chinesiologia
    • Elementi di fisiologia
    • Elementi di dietologia
    • Elementi di medicina sportiva e della riabilitazione
    • Principi e tecniche dell'allenamento fisico
    • Parametri e tecniche di valutazione funzionale della persona
    • Metodi e didattiche delle attività motorie
    • Tipologie di attività motorie nell'ambito della fitness (aerobica, ciclismo stazionario, acquafitness, condizionamento muscolare ed uso di macchine, …)
    • Attrezzi ginnici, macchine e tecnologie digitali a supporto delle attività motorie
    • Principi di time management
    • Metodi e tecniche di conduzione delle attività motorie, individuali e di gruppo
    • Metodi e tecniche di monitoraggio della corretta esecuzione delle attività motorie, della progressione dei risultati e di intervento correttivo/rinforzo
    • Tecniche e strumenti di reporting della progressione
    • Procedure e tecniche di pronto soccorso
    • Normativa applicabile in materia di igiene, salute e sicurezza sul luogo di lavoro
    • Fondamenti di sociologia delle attività sportive e della fitness
    • Elementi di sociologia e psicologia dell'inclusione
    • Principi di psicologia della comunicazione
    • Principi e tecniche di motivazione ed engagement delle persone interessate allo svolgimento di attività motorie
    • Tecniche di gestione delle dinamiche di gruppo
    • Modelli organizzativi e ruoli del sistema della fitness
    • Codice etico e deontologico di comportamento
    • Elementi di diritto del lavoro, contrattualistica, regimi fiscali e responsabilità civile
    UNITÀ DI COMPETENZE - Elaborazione dei programmi di base ed individualizzati di attività motoria
    CAPACITÀ (ESSERE IN GRADO DI)
    • Definire l'offerta di attività motoria, individualizzata e/o di gruppo, sulla base di domanda, esiti dell'analisi funzionale e dotazione di tecnologie, specificandone contenuti, modalità e progressione dei risultati da raggiungere, in appositi protocolli di lavoro
    • Identificare le caratteristiche della domanda di attività motorie in ambito fitness, in termini di attese e vincoli temporali di erogazione
    • Programmare l'offerta sulla base dei vincoli fisici e temporali, al fine della sua erogazione
    • Svolgere l'analisi funzionale delle singole persone interessate, anche ricorrendo all'apporto specialistico di personale sanitario
     
    INDICATORI VALUTAZIONE
    • Pervenire, sulla base dell’analisi di un insieme di caratteristiche di domanda (generale ed individuale) e di disponibilità di mezzi (spazi attrezzati, macchine), alla formulazione di un protocollo di lavoro articolato in contenuti, modalità e progressione dei risultati

    RISULTATO ATTESO VALUTAZIONE

    Sviluppare programmi di attività motoria, di base e/o rivolti alla pratica di specifiche tecniche, di gruppo ed a natura individualizzata, sulla base della valutazione funzionale della persona (es. età, condizione fisica, capacità motorie, presenza di handicap) e del contesto (luogo e tempo disponibile per l'attività motoria), definendone obiettivi e risultati da raggiungere

     
    MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLE UNITÀ DI COMPETENZA
    Audizione, colloquio tecnico e/o prova prestazionale
     
    UNITÀ DI COMPETENZE - Conduzione e monitoraggio delle attività motorie
    CAPACITÀ (ESSERE IN GRADO DI)
    • Condurre le attività motorie, fornendo esemplificazioni pratiche ed affiancando i destinatari, al fine della corretta impostazione ed esecuzione degli esercizi ginnici e dell'utilizzo in sicurezza delle attrezzature
    • Monitorare la corretta esecuzione delle attività motorie e valutare la progressione dei risultati, sulla base del programma di lavoro
    • Ridefinire, ove del caso, il programma di lavoro
    • Supportare l'acquisizione di autonomia da parte dei destinatari, correggendo e rinforzando i comportamenti
    • Tracciare le attività svolte ed i risultati conseguiti dai destinatari, anche attraverso applicativi digitali
     
    INDICATORI VALUTAZIONE
    • Impostare, sulla base di un programma di lavoro, una sessione di conduzione di attività motorie, presentando e svolgendo gli esercizi previsti ed utilizzando le attrezzature necessarie

    RISULTATO ATTESO VALUTAZIONE

    Erogare programmi di attività motoria, di base e/o rivolti alla pratica di specifiche tecniche, di gruppo ed a natura individualizzata, sulla base dei protocolli di lavoro e della programmazione definita, monitorando la corretta esecuzione degli esercizi assegnati e la progressione del raggiungimento dei risultati

     
    MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLE UNITÀ DI COMPETENZA
    Audizione, colloquio tecnico e/o prova prestazionale
     
    UNITÀ DI COMPETENZE - Gestione professionale delle relazioni individuali e di gruppo con gli utenti
    CAPACITÀ (ESSERE IN GRADO DI)
    • Ascoltare attivamente e con atteggiamento empatico
    • Gestire la comunicazione con i destinatari delle attività motorie, favorendo la comprensione di compiti, tecniche e risultati attesi 
    • Gestire le relazioni con i diversi ruoli presenti nel sistema della fitness, nel rispetto delle regole professionali  
    • Intervenire in caso di problematiche individuali/di gruppo, adottando i comportamenti coerenti
    • Istituire corrette e positive relazioni con i destinatari dei programmi motori erogati, rivolte alla partecipazione attiva, alla valorizzazione dell'impegno e dei risultati raggiunti ed a positive dinamiche di gruppo
     
    INDICATORI VALUTAZIONE
    • Individuare, sulla base di indicazioni sulle caratteristiche di destinatari, protocolli di lavoro e casi-tipo di dinamiche individuali e di gruppo, i comportamenti adeguati alla positiva e motivante gestione delle relazioni, a supporto del ruolo di istruttore di attività motorie

    RISULTATO ATTESO VALUTAZIONE

    Esercitare il ruolo di istruttore attraverso l’attivazione e la gestione di relazioni motivanti ed inclusive, basate sulla comprensione ed il rispetto dei comportamenti dei destinatari, l’esercizio di stili di comunicazione funzionali alla trasmissione delle indicazioni di lavoro, l’aderenza al codice deontologico e l’integrazione nel sistema professionale del centro di fitness

     
    MODALITÀ DI VALUTAZIONE DELLE UNITÀ DI COMPETENZA
    Audizione, colloquio tecnico e/o prova prestazionale
     
  • File allegati:

I nostri portali di utilità

collegamento al sito salutelazio.it

Portale del sistema sanitario regionale

collegamento al sito visitlazio.com

Visitlazio.com - Portale del turismo

collegamento al sito parchilazio.it

Il portale delle Aree Protette del Lazio

Agenzia Regionale Protezione Civile

Il portale dell'Agenzia Regionale Protezione Civile

collegamento al sito lazioeuropa.it

Il portale dei finanziamenti regionali ed europei

Geoportale: Sistema Informativo Territoriale Regionale

Sistema Informativo Territoriale Regionale