NUR 06 99 500

Seguici su:

NUR - Numero Unico Regionale 06 99 500

Cerca

Guardie ittiche volontarie

La Regione Lazio, in attuazione dell’art. 7 della Legge Regionale 17/2015 “Legge di stabilità regionale 2016”, riconosce l’attività delle Guardie Giurate Ittiche Volontarie sul suo territorio. Le Guardie Giurate Volontarie perseguono il fine di concorrere, nel territorio della Regione Lazio, alla tutela e alla salvaguardia della fauna ittica ed al controllo dell’attività ittica.

La qualifica di Guardia Giurata ittica è riconosciuta a favore di coloro che sono in possesso di un attestato d'idoneità rilasciato dalla Regione e conseguito a seguito della partecipazione ad uno specifico corso di formazione e al superamento di un esame finale ai sensi dell'art. 42 della L.R. 87/90.

La figura della Guardia Ittica Volontaria è contemplata nel Testo Unico sulla Pesca R.D. 8 ottobre 1931 n° 1604. La nomina delle Guardie Ittiche avviene secondo quanto sancito dall’art. 138 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (T.U.L.P.S.) che stabilisce i requisiti di cui essere in possesso per diventare Guardie Particolari Giurate (GPG). Ai sensi dell’art. 31 R.D. 1604/31, dette G.P.G. hanno funzioni di Polizia Giudiziaria. Il servizio svolto dalle Guardie Ittiche Volontarie deve intendersi circoscritto nell’ambito delle competenze e delle funzioni disciplinate dalla L.R. 87/90 e dalla L.R. 16/95: “Norme per la tutela del patrimonio ittico e per la disciplina dell’esercizio della pesca nelle acque interne del Lazio”.

Il servizio di vigilanza delle Guardie Giurate Volontarie dovrà essere svolto in sinergia con le altre
forze dell’ordine attraverso una posizione collaborativa, ausiliaria e subordinata rispetto ai compiti dei soggetti pubblici deputati in via primaria all’accertamento ed alla repressione degli illeciti in materia ittica.

La qualifica di “guardia ittica volontaria” è rilasciata ai cittadini, che hanno compiuto il 18° anno di età, disposti a prestare attività di volontariato in modo personale, spontaneo e gratuito tramite l’organizzazione di cui il volontario fa parte e che, avendone i requisiti, diano sicuro affidamento di preparazione tecnica. Al fine della qualificazione e della nomina gli aspiranti Guardie Ittiche Volontarie devono frequentare corsi obbligatori di formazione organizzati dall’A.R.S.I.A.L., per conto della Regione Lazio, o da enti di formazione riconosciuti e successivamente sostenere un esame di fronte ad una  Commissione nominata dalla Regione.
I compiti e le funzioni che le guardie Ittiche Volontarie riguardano:

  • attività di vigilanza ittica nelle acque interne del territorio regionale, segnalare alla regione Lazio stati di criticità della fauna ittica, collaborare alle attività di ripopolamento ittico e promuovere informazione ambientale attinente a corsi d’acqua e specchi lacustri;
  • attività di vigilanza ittica, procedendo agli accertamenti degli illeciti amministrativi, redigendo verbali di accertamento di violazione e comminando sanzioni pecuniarie, per infrazione a disposizioni di legge, regolamenti e ordinanze in materia di protezione del patrimonio ittico.

Normativa

Corsi per guardie giurate ittiche  

Modulistica

 

Manuale per Guardie Giurate Ittiche Volontarie - Download

I nostri portali di utilità

collegamento al sito salutelazio.it

Portale del sistema sanitario regionale

collegamento al sito visitlazio.com

Visitlazio.com - Portale del turismo

collegamento al sito parchilazio.it

Portale delle aree naturali protette del Lazio

Agenzia Regionale Protezione Civile

Il portale dell'Agenzia Regionale Protezione Civile

collegamento al sito lazioeuropa.it

Il portale dei finanziamenti regionali ed europei

Geoportale: Sistema Informativo Territoriale Regionale

Sistema Informativo Territoriale Regionale